facebook
^Torna in cima

  • 1 La nostra associazione...
    La voglia di aiutare popolazioni meno fortunate, di farlo tutti insieme, di unire le nostre forze...da origine alla nostra associazione...speciale, perchè fatta di persone speciali...
  • 2 I nostri progetti...
    Sempre insieme per dar vita a nuove idee e nuovi progetti...è questo che facciamo tutto l'anno
  • 3 Il loro sorriso...
    La cosa più bella è pensare ai loro sorrisi...capaci di regalare emozioni uniche...emozioni fatte di magia
  • 4 Le nostre ambizioni...
    Il nostro impegno più grande è quello di instaurare un gemellaggio con i giovani della missione di Murayi in Burundi per aiutarli a costruire un centro giovanile.
  • 5 Perchè ascolta l'Africa...
    Perché abbiamo deciso di chiamarla "Ascolta l'Africa "? Perché riteniamo che, prima di agire sul luogo, sia necessario conoscere i bisogni del luogo. In che modo? Relazionandosi con le persone, parlando con loro, ascoltando... L'ascolto implica pazienza, umiltà, concedersi del tempo e riteniamo che "ascoltare" sia soprattutto una nostra doverosa condizione di porci nei confronti dell'altro, chiunque esso sia.

Ascolta l'Africa

Associazione ONLUS

  

Comunicato stampa

Comunicato stampa

ll 2 febbraio anche Novi Ligure scende in piazza con "L'Italia che resiste", un’autoconvocazione spontanea di cittadini e associazioni per protestare contro il quotidiano sfoggio di barbarie e crudeltà delle politiche sull'immigrazione del Ministro dell'Interno. L'appuntamento è fissato in Piazza Dellepiane alle 14 davanti al Comune, così come in tutta la nazione. Una volta in piazza si darà così vita ad una catena umana "per resistere alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerra, fame e povertà, di chi interrompe i percorsi di assistenza ed integrazione."
"La nostra aspirazione - spiegano i promotori dell'iniziativa - è quella di far passare il concetto che siamo dei normali cittadini che sono intenzionati a contrastare politiche di governo che vanno, in modo antistorico, riportando nel nostro paese razzismo e xenofobia."
È stata scelto il 2 febbraio perché cade poco dopo il 27 gennaio - Giorno della Memoria -"perché non vogliamo essere come quelli che in tempo di guerra hanno fatto finta di non vedere quello che stava accadendo. Perché non si torni indietro mai più."

L'iniziativa, a differenza di altre organizzate in passato, non vuole essere apolitica. "Sono benvenute - spiegano gli organizzatori - le bandiere che sottolineino l’adesione di associazioni, partiti politici, istituzioni. E l’ora di metterci la faccia e contarci".
Attualmente all'iniziativa, nel novese, hanno dato la propria adesione membri delle associazioni “Libera” e “Ascolta l’Africa” e della cooperativa “Equazione”.
Chi vuole partecipare è invitato a presentarsi in Piazza Dellepiane indossando o portando qualcosa di rosso. Essendo noi un gruppo di cittadini non abbiamo la forza di istituzionalizzare o promuovere attraverso pubblicità la nostra iniziativa: ci affidiamo dunque al passaparola, con la speranza di poter essere una marea pacifica ma risoluta e diffusa contro il razzismo dilagante e politiche di governo che alimentano violenza e odio.

Per info, adesioni e volontariato scrivere a   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Dona il 5 X 1000

Dona il cinque x mille

alla nostra associazione.

CF 92027540068

Grazie per il tuo sostegno

Login

Copyright © 2013. Ascoltalafrica  Rights Reserved.