facebook
^Torna in cima

  • 1 La nostra associazione...
    La voglia di aiutare popolazioni meno fortunate, di farlo tutti insieme, di unire le nostre forze...da origine alla nostra associazione...speciale, perchè fatta di persone speciali...
  • 2 I nostri progetti...
    Sempre insieme per dar vita a nuove idee e nuovi progetti...è questo che facciamo tutto l'anno
  • 3 Il loro sorriso...
    La cosa più bella è pensare ai loro sorrisi...capaci di regalare emozioni uniche...emozioni fatte di magia
  • 4 Le nostre ambizioni...
    Il nostro impegno più grande è quello di instaurare un gemellaggio con i giovani della missione di Murayi in Burundi per aiutarli a costruire un centro giovanile.
  • 5 Perchè ascolta l'Africa...
    Perché abbiamo deciso di chiamarla "Ascolta l'Africa "? Perché riteniamo che, prima di agire sul luogo, sia necessario conoscere i bisogni del luogo. In che modo? Relazionandosi con le persone, parlando con loro, ascoltando... L'ascolto implica pazienza, umiltà, concedersi del tempo e riteniamo che "ascoltare" sia soprattutto una nostra doverosa condizione di porci nei confronti dell'altro, chiunque esso sia.

Ascolta l'Africa

Associazione ONLUS

  

Esprimi L'Africa 2

"Esprimi l’Africa": un grande Continente visto con gli occhi dei ragazzi 

 

Anche quest’anno l’Associazione Giovanile "Ascolta l’Africa" della parrocchia di S. Pietro organizza una giornata di musica, giochi e riflessioni che si terrà nel mese di giugno. In preparazione di questo importante evento il gruppo giovanile della Casa del Giovane sta portando avanti numerose iniziative per sensibilizzare la popolazione, in particolare quella giovanile. A questo proposito partirà nei prossimi giorni un concorso di arte figurativa denominato "Esprimi l’Africa" rivolto agli studenti degli Istituti Superiori della città di Novi ed ai componenti dei gruppi giovanili delle Parrocchie della Diocesi di Tortona; questo concorso avrà come punto di arrivo la serata del concerto "Ascolta l’Africa" prevista come detto per il mese di giugno. In quest’occasione, infatti, saranno premiati i vincitori con diversi manufatti artigianali africani. Lo scopo dell’iniziativa è sensibilizzare le scuole novesi e i gruppi giovanili diocesani ai grandi temi ed ai numerosi problemi che caratterizzano il continente africano. Per partecipare a questo concorso è necessario compilare un apposito modulo di iscrizione, reperibile nelle segreterie delle scuole della città, presso la Parrocchia di San Pietro (via Antica Libarna 2) e sul sito internet http://www.ascoltalafrica.it. Questo supporto informatico, ancora in fase di completamento, sarà anche un ottimo strumento per essere a conoscenza delle iniziative, dei progetti e degli obiettivi che il gruppo novese porta avanti ormai da alcuni anni. I lavori per il concorso "Esprimi l’Africa"dovranno essere realizzati su pannelli di dimensioni 1x1,5 m. Il tema dei lavori dovrà essere, ovviamente, inerente alle grandi problematiche del continente africano (guerre, fame, carestie, ecc…) La tecnica di esecuzione è, invece lasciata alla libera scelta dei partecipanti. I disegni dei vari gruppi verranno esposti al pubblico in occasione della manifestazione musicale "Ascolta l’Africa" che si terrà il 9 giugno in Piazza Indipendenza. Nella decisione finale della giuria, composta da un rappresentate del Comune, tre del gruppo giovanile e dal parroco di S. Pietro don Livio Vercesi, avranno molto peso alcuni fattori: la pertinenza e l’aderenza al tema del concorso e la capacità dell’opera di comunicare un messaggio, oltre ovviamente all’aspetto puramente estetico. La macchina organizzativa di "Ascolta l’Africa" è dunque già entrata in funzione; questa iniziativa punta ai giovani delle scuole e vuole valorizzare la loro fantasia, il loro estro, ma anche la loro capacità di esprimere sentimenti ed idee magari attraverso un disegno, un’opera, che siano in grado di trasmettere emozioni e messaggi importanti.

 

 Davide Daghino

Esprimi l'Africa

"Esprimi l’Africa": ultimi giorni per presentare le proprie opere

 

Il concorso "Esprimi l’Africa", iniziativa organizzata dall’Associazione Giovanile "Ascolta l’Africa" della parrocchia di S. Pietro, è giunto alla sua ultima settimana. Il concorso è rivolto agli studenti degli Istituti Superiori della città di Novi ed ai componenti dei gruppi giovanili delle Parrocchie della Diocesi di Tortona; questo concorso avrà come punto di arrivo la serata del concerto "Ascolta l’Africa" prevista come detto per il mese di giugno. In quella occasione, infatti, saranno premiati i vincitori con diversi manufatti artigianali africani. Lo scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare le scuole novesi ed i gruppi giovanili diocesani ai grandi temi ed ai numerosi problemi che caratterizzano il continente africano. Per partecipare a questo concorso è necessario compilare un apposito modulo di iscrizione, reperibile nelle segreterie delle scuole della città, presso la Parrocchia di San Pietro (via Antica Libarna 2) e sul sito internet http://www.ascoltalafrica.it. Il sito è anche un ottimo strumento per essere a conoscenza delle iniziative, dei progetti e degli obiettivi che il gruppo novese porta avanti ormai da alcuni anni. I lavori per il concorso "Esprimi l’Africa" devono essere realizzati su pannelli di dimensioni 1x1,5 m. Si richiede, ovviamente, che il tema dei lavori sia inerente alle grandi problematiche del continente africano (guerre, fame, carestie, ecc…). La tecnica di esecuzione è, invece, lasciata alla libera scelta dei partecipanti. I disegni dei vari gruppi verranno esposti al pubblico in occasione della manifestazione musicale "Ascolta l’Africa" che si terrà il 9 giugno in Piazza Indipendenza. Nella decisione finale della giuria, composta da un rappresentate del Comune, da tre membri del gruppo giovanile e dal parroco di S. Pietro don Livio Vercesi, avranno molto peso alcuni fattori in particolare: la pertinenza e l’aderenza al tema del concorso e la capacità dell’opera di comunicare un messaggio, oltre ovviamente all’aspetto puramente estetico. Questa è dunque l’ultima occasione per aderire ad una delle iniziative che fanno parte di questo lodevole progetto a favore delle popolazioni del Continente africano.

 

Davide Daghino

Manifestazione 2005

CONCERTO BENEFICO: "ASCOLTA L’AFRICA"

 

La costanza è stata finalmente premiata… e il già lungamente annunciato concerto "Ascolta l’Africa" ha raggiunto il suo scopo. Sabato sera infatti presso la ex-caserma di Novi Ligure, con la disponibilità del Banco Alimentare, e il servizio prezioso e volontario di tanti ragazzi, è stata portata a termine con successo una manifestazione molto importante e speciale.

Tanta gioia, tanta voglia di stare insieme, tanta buona musica ma soprattutto tanto "ascolto" di quello che il grande continente dimenticato ha da dire.

Sul palco si sono infatti alternate le esibizioni dei tre gruppi previsti, gruppi di giovani che cantavano per i giovani e le testimonianze di coloro che hanno toccato con mano il grande problema del terzo mondo.

Il saluto del Sindaco apre la serata. Porta l’affetto e la vicinanza di tutta la comunità civile. È la volta poi di Don Federico, sacerdote burundese fidei donum nella nostra diocesi e attualmente impegnato presso la parrocchia di San Pietro a Novi. Un filo diretto con la diocesi di Gitega, amica di vecchia data della diocesi di Tortona, a testimoniare la nuova cooperazione tra le Chiese e i nuovi scambi missionari che stanno nascendo.

Il primo gruppo dei genovesi "B-Side" suona ed anima per circa mezz’ora e poi ancora due testimoni: Giuseppe Tuzzeo di Milano, il quale partirà definitivamente per la Tanzania come missionario laico e il Dott. Guido Gardumi di Rivanazzano che già da anni mette a disposizione la sua professionalità medica negli ospedali del Mozambico e del Kenia. I giovani ascoltano in silenzio… parlano di cose grandi e dicono che è possibile vivere senza tante cose ma non è possibile vivere senza senso… e il senso della vita è quello di donarla facendo del bene in tutti i luoghi e le situazioni dove il Signore ci vuole ad operare ed agire.

Ancora la Band novese degli "Apple-Pie" rallegra ed anima la serata. Gli organizzatori mentre passavano i minuti apparivano sempre più soddisfatti… e rilassati: tutto bene si diceva. L’ultima testimonianza di Daniela volontaria estiva a Murayi , spiega il progetto che la parrocchia di San Pietro in modo particolare il gruppo giovanile missionario della stessa sta portando avanti… una sorta di casa del Giovane africana.

I genovesi "Vuoto a perdere" si esibiscono nella terza parte della serata che si conclude con i ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato e ai ragazzi che hanno reso fattibile questa originale manifestazione. Serata senza alcuna pretesa se non quella di "mettersi in ascolto delle innumerevoli piccole voci che si levano dagli angoli più poveri del pianeta" (Giovanni Paolo II).

Claudio Baldi

Successo per la manifestazione Ascolta l’Africa

Successo per la manifestazione Ascolta l’Africa

 

Lo scorso sabato, in Piazza Dellepiane, si è tenuta l’ormai consueta manifestazione denominata "Ascolta l’Africa", giunta alla sua quinta edizione, organizzata in collaborazione con Acos nell’ambito della ricca serie di iniziative chiamate "Festa dell'acqua, dell'ambiente e della solidarietà". La manifestazione ha avuto inzio nel pomeriggio quando i volontari dell’Associazione novese hanno esposto in piazza i numerosi disegni realizzati dagli alunni delle Scuole Medie della città che hanno partecipato al concorso "Esprimi l’Africa 2008-2009". Alle ore 21 ha avuto inzio la serata, il momento clou della manifestazione, con le testimonianze di una rappresentante dell’Associazione, Giada, che ha parlato del progetto "Maison des Jeunes" a Murayi, dove operano le Suore Dorotee di Cemmo, e di due ragazzi dell’Associazione "La Goccia" di Senago, Emanuele e Luca, che hanno raccontato la loro esperienza di volontariato in Africa. Un momento particolarmente toccante è stato il riconoscimento conferito dall’Ufficio Missionario Diocesano alla Professoressa Anna Bondi Melone per il suo servizio di volontariato di oltre quarant’anni in favore delle missioni in terra africana. Poi è arrivato l’atteso momento della premiazione cel concorso "Esprimi l’Africa – il mondo delle baraccopoli nel continente africano" che ha visto la partecipazione di dodici classi delle Scuole Boccardo e Doria; i disegni, sottoposto al giudizio della giuria, sono stati votati in base a tre criteri: la pertinenza del tema, la bellezza estetica e la capacità di trasmettere il messaggio. Nove elaborati delle classi III E Boccardo, II E Boccardo, I D Boccardo, II A Boccardo, III D Doria, I B Doria, I D Doria, II A Doria, III E Doria hanno raggiunto il quarto posto a pari merito, aggiudicandosi un attestato di partecipazione, mentre la terza classificata è stata la III A Doria per l’originalità del tema, premiata con un’anfora africana; secondo posto per la II B Boccardo grazie alla varietà del materiale scelto (carta e stracci), premiata con un batik. Vincitrice del concorso 2008-2009 la III A Boccardo per aver centrato tutti e tre i requisiti, premiata con un batik e un attestato di partecipazione. E’ stato inoltre conferito un attestato di riconoscimento anche alla I C Doria che, pur essendo fuori concorso, ha svolto un importante percorso con l’ausilio di alcuni volontari dell’Associazione. La lunga serata di festa si è conclusa con l’apprezzato concerto dei Fermata Grove; dieci giovani musicisti e cantanti che hanno intrattentuto il pubblico con pezzi molto coninvolgenti di "acid jazz" e "funky".

 

Davide Daghino

 

Manifestazione 2008

MANIFESTAZIONE "ASCOLTA L’AFRICA 2008"

 

Sabato 7 giugno in Piazza Indipendenza a Novi si terrà la consueta manifestazione dell’Associazione "Ascolta l’Africa", evento che anche quest’anno si presenta con un programma ricco e coinvolgente. Nel pomeriggio, dalle ore 16, il "Lekyp animazioni per l’Africa" proporrà due laboratori manuali a tema per tutti i bambini: si tratta della creazione di una bambola africana e la realizzazione di collane in stile etnico. Accanto a questi laboratori è prevista la presentazione di una favola, riguardante il "mondo" dell’Africa, nella quale i bambini saranno chiamati a partecipare direttamente e con un finale a sorpresa. Dalle ore 21, la manifestazione entrerà davvero nel vivo: il primo momento sarà riservato alla premiazione del concorso "Esprimi l’Africa" per le migliori opere d’arte figurativa realizzate dai ragazzi delle Scuole Medie di Novi sul tema Africa. Alle 22 un rappresentante della Comunità di S.Egidio offrirà ai presenti un’importante testimonianza sul progetto "Dream" per la lotta contro l’AIDS in Africa sostenuto attivamente dalla stessa Comunità. Alle 22,30 il gruppo "Dounounye Foli", del Burkina Fasosi si esibirà con percussioni, ritmi e danze tipiche delle zone dell’Africa. Durante tutta la serata saranno proiettate immagini sulle problematiche africane e sull’avanzamento del progetto per la costruzione della Casa del Giovane a Murayi in Burundi che l’associazione "Ascolta l’Africa" porta avanti con costanza e impegno. Nell’arco dell’intera giornata, sarà possibile visitare la mostra fotografica che raccoglie momenti di vita quotidiana in Burundi, accompagnata da alcune frasi tratte dal libro "Madre di diecimila figli" di Christel Martin, per comunicare al pubblico un esempio di testimonianza missionaria in Africa: la mostra indica quali sono le sensazioni e le emozioni che si possono provare a contatto con una realtà tanto diversa dalla nostra, ma ricca di cuore, di entusiasmo, di forza, di valori, di gioia di dare. Inoltre saranno presenti in questa giornata di festa il banchetto del II circolo didattico di Novi dove verrà esposto il manifesto-giornale realizzato dai bambini per finanziare gli studi dei giovani delle scuole secondarie a Butare in Rwanda, il banchetto divulgativo e di sensibilizzazione ad opera della comunità di S. Egidio in Africa, lo stand di accoglienza dell’associazione "Ascolta l’Africa" per eventuali informazioni, approfondimenti, tesseramento e la vendita delle magliette ed il banchetto dell’equo-solidale di Novi. Il ricavato della manifestazione sarà destinato al proseguimento del progetto Casa del Giovane a Murayi, in Burundi. Per ulteriori informazioni e indicazioni sull’evento e sulle ulteriori attività dell’associazione novese l’invito è quello di consultare il sito internet: www.ascoltalafrica.it.

 

Davide Daghino

Dona il 5 X 1000

Dona il cinque x mille

alla nostra associazione.

CF 92027540068

Grazie per il tuo sostegno

Login

Copyright © 2013. Ascoltalafrica  Rights Reserved.