facebook
^Torna in cima

  • 1 La nostra associazione...
    La voglia di aiutare popolazioni meno fortunate, di farlo tutti insieme, di unire le nostre forze...da origine alla nostra associazione...speciale, perchè fatta di persone speciali...
  • 2 I nostri progetti...
    Sempre insieme per dar vita a nuove idee e nuovi progetti...è questo che facciamo tutto l'anno
  • 3 Il loro sorriso...
    La cosa più bella è pensare ai loro sorrisi...capaci di regalare emozioni uniche...emozioni fatte di magia
  • 4 Le nostre ambizioni...
    Il nostro impegno più grande è quello di instaurare un gemellaggio con i giovani della missione di Murayi in Burundi per aiutarli a costruire un centro giovanile.
  • 5 Perchè ascolta l'Africa...
    Perché abbiamo deciso di chiamarla "Ascolta l'Africa "? Perché riteniamo che, prima di agire sul luogo, sia necessario conoscere i bisogni del luogo. In che modo? Relazionandosi con le persone, parlando con loro, ascoltando... L'ascolto implica pazienza, umiltà, concedersi del tempo e riteniamo che "ascoltare" sia soprattutto una nostra doverosa condizione di porci nei confronti dell'altro, chiunque esso sia.

Ascolta l'Africa

Associazione ONLUS

  

Omaggio alle donne d'Africa 2008

 

Tratto  dal "Il Popolo" settimanale della Diocesi di Tortona del 6 marzo 2008

Nuova iniziativa di Ascolta l'Africa per l'8 marzo 2008

donna_trasporto_materiale.jpgIn occasione della Festa della Donna, l'Associazione Ascolta l'Africa della Parrocchia di S.Pietro in Novi, il 7 e l'8 marzo, allestirà un gazebo in cui verrano vendute scatoline a forma di cuore, contenenti caramelle, assieme ad un mazzolino di mimosa. All'interno dello stesso banchetto saranno esposti due cartelloni, uno con foto che ritraggono donne africane intente nei vari lavori domestici (una donna che cuce, una che porta sulla testa una fascina di legna, una che porta con sé il figlio, a stretto contatto), l'altro con foto che rappresentano donne occidentali impegnate nelle stesse faccende, ma in un modo completamente differente (una donna ritratta in una cucina con molti elettrodomestici, i bambini portati nei passeggini). L'esposizione fotografica permetterà di porre a confronto due modi di vivere e due culture differenti, ricordando che la Festa della Donna non deve essere solo una giornata in cui si regala la mimosa, ma un momento di riflessione sulle problematiche della donna, con particolare riferimento alla donna africana. Il piccolo pensiero sarà completato da una poesia di Suor Teresina Caffi "Rendo omaggio alle donne d'Africa" di cui si propongono alcune frasi: "Rendo omaggio alle donne d'Africa...Rendo omaggio alle donne al lavoro nei campi... Rendo omaggio alla loro intelligenza...Rendo omaggio alla loro bellezza luminosa... Rendo omaggio a queste donne, che trovano il tempo per prendere il quaderno ed andare ad imparare a scrivere...Rendo omaggio alle donne morte nel dare la vita...Rendo omaggio a queste donne per le umiliazioni nascoste...la capacità di stare per amore dei figli. Rendo omaggio a loro... che portano il peso...di nutrire la famiglia...Rendo omaggio alla loro fede nel Dio quotidiano...". Le donne africane subiscono un'emarginazione a livello sociale, economico e politico: non hanno le stesse possibilità di accesso all'istruzione degli uomini e spesso subiscono violenze; inoltre il numero di donne che versa in stato di povertà è superiore rispetto a quello degli uomini. La grande partecipazione delle donne al lavoro incide positivamente sulla crescita economica dell'Africa, oltre che sul sostentamento della famiglia. Fondamentale è il loro apporto al settore agricolo, dove svolgono lavori pesanti e sotto pagati, spesso in precarie condizioni igienico-sanitarie. Anche se la "Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna" (approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1979), che sancisce un'eguale partecipazione di donne e uomini alla vita pubblica, sia stata ratifica da quasi tutti gli stati africani, la parità tra i sessi è un obiettivo ancora lontano. Il banchetto sarà collocato all'inizio di via Girardengo con i seguenti orari: venerdì 7 marzo dalle 17 alle 19 e sabato 8 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Michela Ferrando

Scarica qui la brochure dell'iniziativa con la poesia di Teresina Caffi.

Dona il 5 X 1000

Dona il cinque x mille

alla nostra associazione.

CF 92027540068

Grazie per il tuo sostegno

Login

Copyright © 2013. Ascoltalafrica  Rights Reserved.