facebook
^Torna in cima

  • 1 La nostra associazione...
    La voglia di aiutare popolazioni meno fortunate, di farlo tutti insieme, di unire le nostre forze...da origine alla nostra associazione...speciale, perchè fatta di persone speciali...
  • 2 I nostri progetti...
    Sempre insieme per dar vita a nuove idee e nuovi progetti...è questo che facciamo tutto l'anno
  • 3 Il loro sorriso...
    La cosa più bella è pensare ai loro sorrisi...capaci di regalare emozioni uniche...emozioni fatte di magia
  • 4 Le nostre ambizioni...
    Il nostro impegno più grande è quello di instaurare un gemellaggio con i giovani della missione di Murayi in Burundi per aiutarli a costruire un centro giovanile.
  • 5 Perchè ascolta l'Africa...
    Perché abbiamo deciso di chiamarla "Ascolta l'Africa "? Perché riteniamo che, prima di agire sul luogo, sia necessario conoscere i bisogni del luogo. In che modo? Relazionandosi con le persone, parlando con loro, ascoltando... L'ascolto implica pazienza, umiltà, concedersi del tempo e riteniamo che "ascoltare" sia soprattutto una nostra doverosa condizione di porci nei confronti dell'altro, chiunque esso sia.

Ascolta l'Africa

Associazione ONLUS

  

Presentazione Ascolta l'Africa 2008

 

Articolo tratto da "il Popolo" settimanale della Diocesi di Tortona di giovedì 1 maggio

Ascolta l'Africa rinnova l'appuntamento con la sua manifestazione

dscn7824.jpgL' associazione "Ascolta l'Africa" nasce nell'anno 2004 dall'esigenza di un gruppo di ragazzi della Casa del Giovane della Parrocchia di S. Pietro che desideravano condividere con altre persone la loro esperienza in Burundi.

Oggi, nell'anno 2008 l'Africa, appare ancora troppo lontana da noi e molti non conoscono a fondo la vita nelle missioni.

Le raccolte fondi, purtroppo, hanno perso d'affidabilità, visto le truffe che spesso il telegiornale denuncia.

Le persone che hanno donato e che vedono i loro soldi caduti nelle mani sbagliate provano, una sfiducia crescente.

Ecco perché ci impegniamo in prima persona e recapitiamo direttamente i fondi raccolti alle missioni che sosteniamo ed in cui realizziamo progetti concreti.

I missionari si avvicinano alle popolazioni con atteggiamenti di ascolto, nel rispetto delle usanze, delle tradizioni, del pensiero, della cultura locale.

Offrono lavoro a uomini e donne del luogo, per contribuire ad una loro crescita sociale, stimolando in loro lo sviluppo di capacità tecniche e la crescita dell'indipendenza e della dignità personale.

Per chi non ci conosce ancora cominceremo con il dirvi quali sono gli obiettivi che Ascolta l'Africa si è posta: il nostro gruppo lavora e collabora con altre associazioni della zona per crescere e per far confluire all'unisono tante piccole voci di un coro importante.

dscn7693.jpgIl nostro primo obiettivo è sensibilizzare la popolazione della nostra città, conoscere e capire insieme quali sono i problemi che lacerano il continente africano e come la nostra vita, la vita di tutti noi, sia fondamentale per l'altro. " Ascolta l'Africa" vuol dire proprio questo: "proviamo" ad ascoltare l'altro a capire quello di cui ha davvero bisogno, senza imporre la nostra volontà.

Per far questo organizziamo iniziative locali, come ad esempio la vendita di panettoni a Natale e Lotteria di quadri.

L'appuntamento principale con la comunità di Novi Ligure resta la manifestazione "Ascolta l'Africa", che prende il nome proprio dall'associazione, ed è giunta alla quarta edizione. Si terrà quest'anno sabato 7 giugno in Piazza Indipendenza, dove troveranno spazio i più piccoli nel pomeriggio con giochi e intrattenimenti, in serata si assisterà all'esibizione di un gruppo musicale. Si potranno apprezzare: la mostra fotografica e la premiazione del concorso "Esprimi l'Africa" rivolto ai ragazzi delle scuole Medie.

Tre anni fa abbiamo sognato un centro giovanile per i ragazzi di Murayi, una loro Casa del Giovane dove crescere sicuri e in serenità, come abbiamo fatto noi ragazzi di San Pietro. Perché negarlo a loro?

In collaborazione con la Diocesi abbiamo già inviato alle suore di Murayi somme ricavate dalle generosità di tutti. Vogliamo raggiungere, la cifra di 100.000,00 euro che servirà per completare il progetto.

Quello che tre anni fa era un nostro sogno, oggi si è realtà concreta, testimoniata dalle Suore Dorotee di Murayi e dai ragazzi che lavorano per la realizzazione della Maison des Jeunes.

Veronica P.

Omaggio alle donne d'Africa 2008

 

Tratto  dal "Il Popolo" settimanale della Diocesi di Tortona del 6 marzo 2008

Nuova iniziativa di Ascolta l'Africa per l'8 marzo 2008

donna_trasporto_materiale.jpgIn occasione della Festa della Donna, l'Associazione Ascolta l'Africa della Parrocchia di S.Pietro in Novi, il 7 e l'8 marzo, allestirà un gazebo in cui verrano vendute scatoline a forma di cuore, contenenti caramelle, assieme ad un mazzolino di mimosa. All'interno dello stesso banchetto saranno esposti due cartelloni, uno con foto che ritraggono donne africane intente nei vari lavori domestici (una donna che cuce, una che porta sulla testa una fascina di legna, una che porta con sé il figlio, a stretto contatto), l'altro con foto che rappresentano donne occidentali impegnate nelle stesse faccende, ma in un modo completamente differente (una donna ritratta in una cucina con molti elettrodomestici, i bambini portati nei passeggini). L'esposizione fotografica permetterà di porre a confronto due modi di vivere e due culture differenti, ricordando che la Festa della Donna non deve essere solo una giornata in cui si regala la mimosa, ma un momento di riflessione sulle problematiche della donna, con particolare riferimento alla donna africana. Il piccolo pensiero sarà completato da una poesia di Suor Teresina Caffi "Rendo omaggio alle donne d'Africa" di cui si propongono alcune frasi: "Rendo omaggio alle donne d'Africa...Rendo omaggio alle donne al lavoro nei campi... Rendo omaggio alla loro intelligenza...Rendo omaggio alla loro bellezza luminosa... Rendo omaggio a queste donne, che trovano il tempo per prendere il quaderno ed andare ad imparare a scrivere...Rendo omaggio alle donne morte nel dare la vita...Rendo omaggio a queste donne per le umiliazioni nascoste...la capacità di stare per amore dei figli. Rendo omaggio a loro... che portano il peso...di nutrire la famiglia...Rendo omaggio alla loro fede nel Dio quotidiano...". Le donne africane subiscono un'emarginazione a livello sociale, economico e politico: non hanno le stesse possibilità di accesso all'istruzione degli uomini e spesso subiscono violenze; inoltre il numero di donne che versa in stato di povertà è superiore rispetto a quello degli uomini. La grande partecipazione delle donne al lavoro incide positivamente sulla crescita economica dell'Africa, oltre che sul sostentamento della famiglia. Fondamentale è il loro apporto al settore agricolo, dove svolgono lavori pesanti e sotto pagati, spesso in precarie condizioni igienico-sanitarie. Anche se la "Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna" (approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1979), che sancisce un'eguale partecipazione di donne e uomini alla vita pubblica, sia stata ratifica da quasi tutti gli stati africani, la parità tra i sessi è un obiettivo ancora lontano. Il banchetto sarà collocato all'inizio di via Girardengo con i seguenti orari: venerdì 7 marzo dalle 17 alle 19 e sabato 8 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Michela Ferrando

Scarica qui la brochure dell'iniziativa con la poesia di Teresina Caffi.

Ascolta l'Africa 2008

  

a4xsito.jpgManifestazione "Ascolta l'Africa 2008"

Sabato 7 giugno 2008, Piazza Indipendenza, Novi Ligure (AL)

Clicca qui per vedere la presentazione della manifestazione 

Programma della giornata: 

Ore 16,00 - Animazione per i bambini con "Lekyp animazioni per l'Africa" che proporrà due laboratori manuali a tema: rispettivamente la creazione di una bambola africana e il confezionamento di collane in stile etnica. I laboratori saranno accompagnati dalla presentazione di una favola su una tematica africana nella quale i bambini saranno chiamati a partecipare direttamente e con un finale a sorpresa.

Nella piazza sarà anche presente un gonfiabile.

Scarica qui il tuo invito e quello da dare ai tuoi amici!!!!!

Ore 21,00 - Presentazione della serata con interventi vari (Sindaco, Presidente dell'associazione Ascolta l'Africa).

Ore 21,30 - Premiazione del concorso "Esprimi l'Africa" per le migliori opere d'arte figurativa realizzate dai ragazzi delle Scuole Medie di Novi Ligure sul tema Africa.

Ore 22,00 - Testimonianza della Comunità di S. Egidio sul progetto Dream per la lotta contro l'AIDS in Africa, terapia e prevenzione.

Ore 22,30 - Spettacolo con i "DOUNOUNYE FOLI", gruppo proveniente dal Burkina Faso che ci proporrà percussioni, ritmi e danze africane.

Ore 24,00 circa termine della manifestazione.

Durante tutta la serata saranno proiettate immagini sulle problematiche africane e sull'avanzamento del progetto per la costruzione della Casa del Giovane a Murayi (Burundi) che Ascolta l'Africa si è impegnata ad attuare.

Inoltre, nell'arco dell'intera giornata, sarà possibile visitare:

Ø  la mostra fotografica che ritrae momenti di vita quotidiana in Burundi, accompagnata da alcune frasi tratte dal libro "Madre di diecimila figli " di Christel Martin;

Ø  il banchetto del 2o circolo didattico di Novi Ligure dove verrà esposto il manifesto-giornale realizzato dai ragazzi per finanziare gli studi ai giovani delle scuole secondarie a Butare in Rwanda;

Ø  il banchetto divulgativo e di sensibilizzazione ad opera della comunità di S. Egidio in Africa;

Ø  il banchetto di accoglienza della nostra associazione per eventuali informazioni, approfondimenti, tesseramento e la vendita delle nostre magliette;

Ø  il banchetto dell'equo-solidale di Novi Ligure.

Il ricavato della manifestazione, anche quest'anno, verrà devoluto per il proseguimento del progetto Casa del Giovane a Murayi, in Burundi.

Ascolta l'Africa 2007

  

Ascolta l'Africa 2007

 

 

Come da due anni ormai a questa parte, si rinnova "Ascolta l'Africa" , un'iniziativa organizzata dal gruppo per la sensibilizzazione delle persone ai problemi legati all'Africa, in particolar modo al Burundi, Murayi.
Tutto questo viene fatto attraverso la musica, le testimonianze di persone che hanno "vissuto" l'Africa e mostre fotografiche che testimoniano le vicende di una delle zone più povere del mondo.

 

Quest'anno l'appuntamento è fissato per il 9 Giugno e nuove iniziative si aggiungono a quelle già esistenti.


E' il caso della nascita del concorso "Esprimi l'Africa", rivolto agli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore con sede nella città di Novi Ligure e ai componenti dei gruppi giovanili delle Parrocchie della diocesi di Tortona, per l' attribuzione di un premio in manufatti artigianali africani al gruppo che presenterà un'opera d'arte figurativa giudicata la migliore partecipante al concorso.

A tal proposito è possibile scaricare il bando nella sezione "Download" del sito.


Nella sezione "foto" è possibile invece vedere e scaricare le immagini più belle delle edizioni passate di Ascolta l'Africa, del 2005 e del 2006.

L'edizione 2007 sarà arricchita dalla presenza del gruppo "Tamaranke" che in lingua Malinké (Guinea) significa "viaggiatori".

 Il viaggio è un concetto di fondamentale importanza nella cultura africana. Lo spostamento è un passaggio necessario nella vita degli artisti che scelgono di vivere della propria arte.

L'artista, in quanto tale, sarà sempre un viaggiatore, perchè sceglie di seguire il percorso che l'arte gli propone, senza mezze misure. Il gruppo Tumaranké sposa questo ideale e lo fa proprio, inseguendo le fonti culturali e artistiche della musica che propone.

 

Lo spettacolo, che si ispira alle musiche e alle danze dell'Africa occidentale, è incentrato sulla spettacolarità dell'intreccio tra ritmo e movimento.


Gli strumenti utilizzati sono le percussioni tradizionali africane (djembe, dounoumba, sangban, kenkeni, djabara, krin) fuse alle melodie dei cori e di strumenti melodici quali il balafon, xilofono africano in legno, la kora, arpa africana, e il didjeridoo, strumento australiano di origine aborigena.

Tumaranké, già dal 2004, effettua spettacoli in Italia (in particolare all“Eurochocolate” di Perugia e Ragusa nel 2006, al “J&J” di Ferrara e al Festival “Africare” di Gorizia nel 2005). Ed anima piazze e palcoscenici anche all'estero: in Croazia (Pola e Rovigno) e Slovenia (Lubiana e Tolmin).

Dona il 5 X 1000

Dona il cinque x mille

alla nostra associazione.

CF 92027540068

Grazie per il tuo sostegno

Login

Copyright © 2013. Ascoltalafrica  Rights Reserved.