facebook
^Torna in cima

  • 1 La nostra associazione...
    La voglia di aiutare popolazioni meno fortunate, di farlo tutti insieme, di unire le nostre forze...da origine alla nostra associazione...speciale, perchè fatta di persone speciali...
  • 2 I nostri progetti...
    Sempre insieme per dar vita a nuove idee e nuovi progetti...è questo che facciamo tutto l'anno
  • 3 Il loro sorriso...
    La cosa più bella è pensare ai loro sorrisi...capaci di regalare emozioni uniche...emozioni fatte di magia
  • 4 Le nostre ambizioni...
    Il nostro impegno più grande è quello di instaurare un gemellaggio con i giovani della missione di Murayi in Burundi per aiutarli a costruire un centro giovanile.
  • 5 Perchè ascolta l'Africa...
    Perché abbiamo deciso di chiamarla "Ascolta l'Africa "? Perché riteniamo che, prima di agire sul luogo, sia necessario conoscere i bisogni del luogo. In che modo? Relazionandosi con le persone, parlando con loro, ascoltando... L'ascolto implica pazienza, umiltà, concedersi del tempo e riteniamo che "ascoltare" sia soprattutto una nostra doverosa condizione di porci nei confronti dell'altro, chiunque esso sia.

Ascolta l'Africa

Associazione ONLUS

  

container 2012

Abbiamo iniziato a caricare il container per l'Africa. In questi ultimi giorni...

Lo abbiamo riempito!!!

 


E' partito mercoledì 19 dicembre.


Ad oggi (11 Febbraio) è in viaggio su camion in Africa.

 

Arriverà tra circa tre mesi, con la nostra benedizione!


.... e vi terremo informati!

 

-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-

..........................................................................................................................................................

 

Continua ad arrivare roba.. è una gioia infinita. Temevamo di non poterlo riempire, e forse non ci starà tutto... Diventa sempre più nostro: abbiamo chiesto un writer per colorare le pareti del container, e lo abbiamo trovato... il caso, la fortuna... (per me, la Provvidenza)... E tra le montagne di scatoloni, un pacchettino piccolo piccolo, un regalo di Babbo Natale per le nostre Suore. Guardate le foto.... chi lo scopre per primo?

 

IMG_4115rid

 

IMG_4077RID

 

Partirà il 19 Dicembre nel pomeriggio. C'è lavoro per tutti, e sarà un'occasione

per condividere amicizia e sorrisi, conoscerci e sentirci uniti in un progetto

che ci renderà più forti e più amici. Vi aspettiamo numerosi.

Per prendere accordi telefonate a Dante, 3294597220

 

Copritevi bene... fa un freddo in-cre-di-bi-leeeeeeeee!!!


container_2012


altre foto su Facebook

 

Writer in azione

 

 

secondo container 2012

Ve lo ricordate? E' arrivato a Murayi!!!

 



Entusiasmo e grande gioia!

 

Inizia una nuova avventura: sta per partire

 

un nuovo gruppo di lavoro

 

e ci sarà un gran daffare!

 

Appena ci arrivano altre foto le condividiamo!


Asc.lAfr._-_2013_-_Container_007
Asc.lAfr._-_2013_-_Container_013 Asc.lAfr._-_2013_-_Container_008 IMG_4023

Container per Murayi

 

Ci siamo!

La Maison des Jeunes, la Casa del Giovane di Murayi per cui noi volontari di Ascolta l'Africa tanto abbiamo lavorato, grazie anche a chi ha creduto ed ha aiutato in molti modi il nostro lavoro, è finalmente arrivata a tetto. La costruzione è pronta e viene già utilizzata per le riunioni dei ragazzi al riparo dalla pioggia, anche se ancora mancano i pavimenti, i servizi, gli arredamenti e gli impianti interni.

Felici del traguardo raggiunto, non vogliamo e non possiamo fermarci: la Maison ha bisogno di tutte queste cose che ancora mancano per renderla una struttura che funzioni non solo come riparo per la pioggia.

Eccoci dunque a rimetterci in gioco ancora una volta preparando un container che porti ai giovani di Murayi ciò che serve per completare la loro Casa del Giovane.

Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti: per questo abbiamo preparato una lista delle cose necessarie che quì pubblichiamo; chiunque abbia del materiale compreso in questa lista da donarci per spedirlo in Burundi, o più semplicemente voglia maggiori informazioni può mettersi in contatto con noi mandandoci una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Di seguito la lista del materiale da inviare.

I numeri di fianco alle voci indicano la quantità minima di cui c'è necessità; i punti interrogativi di fianco alle voci stanno a significare che ne raccoglieremo la maggiore quantità possibile.

ELENCO MATERIALE PER CONTAINER

IDRAULICA:

3 lavabi di gruppo cm.125 (con 3 attacchi)

19 lavabi semplici

15 piatti docce

15 wc

3 lavapiedi completi

? scarichi interni diametro 120 mm per bagni

? rubinetteri varia

? tubazione per impianto idrico interno

? tubazione per acquedotto con raccordi PN16 ml 600

20 rubinetti di chiusura

1 vasca esterna per raccolta acqua, min 15 mc.

ELETTRICITA':

3 quadri comandi copleti

? scatole da incasso 7x14 + porta frutti e borchie

? interruttori, deviatori, prese, plafonire x neon,

? guaine da incasso e cavi di ogni diametro

? attrezzatura (forbici,cacciaviti,pinze ecc...)

8 faretti di sicurezza esterni

1 pompa da cantiere per acque torbide con contatore

ARREDI:

? armadietti metallici per ufficio

? scrivanie

? arredi per aule (cattedre, banchi, ecc...)

? computers + periferiche varie

2 cucine

? pentole,piatti,bicchieri,tazze,posate,ecc...

2 frigoriferi

2 frizzer

? stenditoi

25 letti con materassi, lenzuola e coperte

35 porte interne complete

? pavimenti in ceramica di ogni tipo

VARIE:

? cancelleria (quaderni, matite, gomme, risme di A4, ecc...)

? indumenti ( magliette, pantaloncini, scarpe, ciabatte, ecc...)

? libri (in francese)

? prontosoccorso (garze, cerotti, acqua ossigenata, ecc...)

Leggi tutto: Container per Murayi

Aggiornamento sui lavori casa del giovane Murayi Marzo 2008

   

1° blocco (uffici + sala computer + biblioteca + dormitorio per le ragazze + toilettes) è stato elevato fino a livello delle finestre.

2° blocco (salone studio + salone per l'animazione) è in costruzione.

Del salone di studio sono state fatte le fondazioni e si stanno elevando i muri fino a livello finestre. Del salone per l'animazione sono stati fatti solo gli scavi.

Clicca qui per vedere le foto lavori "casa del giovane Murayi" a Marzo 2008.

Progetto casa del giovane a Murayi

 

La comunità di Murayi vive sparsa sulle colline e si occupa prettamente di agricoltura e di pastorizia di sussistenza. Le famiglie, spesso molto numerose, non riescono a mantenere tutti i figli nelle scuole statali e così, gran parte di essi (circa il 50%) sono costretti a lavorare insieme ai genitori nei campi oppure, in alcuni casi, come a Murayi e in altre piccole realtà del Paese, riescono a frequentare le scuole di alfabetizzazione gestite e curate dalla Diocesi di Gitega. Da notare che Murayi si trova sull'asse dell'esodo rurale verso la città di Bujumbura, se uno non si accontenta di Gitega seconda città del Paese.

L'idea che poi è diventata un "progetto" è scaturita nell'agosto 2004 durante alcuni incontri che si sono tenuti con i giovani di Murayi e con le Suore Dorotee di Cemmo che operano all'interno di una missione da più di 30 anni. Alle Suore (2 italiane e 5 indigene) sono affidate le attività di animazione e di insegnamento rivolte soprattutto ai giovani della comunità. Durante questi incontri, i giovani hanno evidenziato e marcato il loro stato di isolamento determinato dalla realtà sociale prettamente rurale in cui vivono, lontana dalle stimolazioni e dalle opportunità di crescita e di sviluppo che, in qualche modo, offrono invece le città.

Il "progetto" è quindi la creazione di un centro giovanile a Murayi che ha l'obbiettivo di aggregare e riunire i giovani offrendo loro spazi e materiale formativo in genere (libri, computer, materiale didattico, ecc..) allo scopo di stimolare, motivare, arricchire le persone e successivamente dare loro la possibilità di trasmettere ciò che hanno imparato a coloro che non ne hanno la possibilità; naturalmente il Centro verrà gestito e curato dalle Suore Dorotee di Cemmo.

Tutto questo avverrà all'interno di uno scambio e di un confronto tra tutte le persone che parteciperanno alla realizzazione in loco del progetto: il Gruppo Giovanile della Parrcchia di S. Pietro di Novi Ligure (AL) e i giovani di Murayi, dove ciascuno mette la propria persona, le proprie competenze a disposizione degli altri.

 

LA STRUTTURA DEL CENTRO E' COMPOSTO DA DUE BLOCCHI:

Al 1° blocco appartengono: gli uffici, la sala computer, la biblioteca, il dormitorio per le ragazze e le toilettes.

Al 2° blocco appartengono: salone per lo studio, il salone per l'animazione. 

LINEE GENERALI PER LA COSTRUZIONE

Materiali locali : saranno impiegati quasi esclusivamente materiali del posto eccetto il cemento.

Il paese mette a disposizione: magnifici mattoni di ottima argilla fatti sul posto da manodopera capace, pietra vulcanica facilmente reperibile, legname per opera, ecc.

Attrezzature elementari e primarie : i serramenti , i tavoli e il mobilio tutto fatto da lavoratori locali preparati nel tempo dalle scuole della missione.

Mano d'opera : gli studenti stessi saranno sicuramente coinvolti, secondo il miglior stile locale.

Progetti a seguire: impianto idraulico, impianto elettrico ( sarebbe auspicabile concepirlo con energia solare al fine di contenere i costi del gasolio che è molto caro nel Burundi situato a 2.000 Km da ambedue gli oceani).

Prevedere ampi spazi sportivi anche perché non mancano i terreni in concessione già alla parrocchia

Struttura chiusa o recintata : perché ha bisogno di un minimo di protezione o di privacy

PROBABILI E SPERATI SVILUPPI FUTURI

•  Scambi culturali tra la Casa del Giovane di Novi Ligure e il futuro Centro Giovanile di Murayi

•  Visite reciproche nei periodi estivi.

•  Servizio di volontariato per Corsi di Computer ecc.

•  Ampliamenti ...

Dona il 5 X 1000

Dona il cinque x mille

alla nostra associazione.

CF 92027540068

Grazie per il tuo sostegno

Login

Copyright © 2013. Ascoltalafrica  Rights Reserved.